Fate Reiki, fate Reiki, Reiki e Reiki, poi capirete!

H. Takata

Storia del Reiki

La vera storia del Reiki: Mikao Usui

storia del Reiki Mikao Usui

La storia del Reiki è stata alterata e tenuta nascosta per oltre mezzo secolo. Il Reiki fu riscoperto all’inizio del secolo scorso in Giappone da Mikao Usui che nacque il 15 agosto del 1865 nel villaggio di Tianai nella prefettura di Gifu.
Usui da bambino studiò in un monastero Tendai onorando la tradizione religiosa buddhista della sua famiglia, crescendo ebbe la possibilità di visitare alcuni Paesi occidentali e la Cina e già all’età di dodici anni si appassionò a diverse arti marziali diventandone egli stesso praticante.

Era un giovane creativo, dotato di molti talenti e grande sensibilità, si dedicò in particolare al Kiko, una variante del Qi Gong, ed era amico amico di Morihei Ueshiba (il Maestro che ha ideato l’Aikido), conosceva Gichin Funakoshi (padre del moderno Karate) e Gigoro Kano (padre dello Judo). Proseguendo nel suo percorso divenne inizialmente un uomo d’affari, fu assunto come consulente speciale da un potente personaggio politico dell’epoca, si sposò, ebbe due figli e continuò a viaggiare molto, sia in Giappone che all’estero, aumentando così il suo bagaglio culturale e la sua esperienza guadagnando fama e rispetto…infatti la sua vasta cultura lo portò a ricevere l’onorifico titolo di “dottore”.

Carattere e doti

Si dice che fosse un uomo riflessivo, vigile e presente a se stesso ma anche molto sensibile, si dilettava nella filosofia e psicologia, era amante della lettura e scriveva lui stesso poesie. Aveva acquisito nel tempo ottime cognizioni sia di medicina che di varie pratiche tradizionali di guarigione. Queste doti, e la voglia di essere più vicino alla sua famiglia, lo portarono alla scelta nel 1914 di diventare un monaco laico Tendai che lo portò sempre più ad immergersi nella ricerca dello spirito e dell’essenza dell’uomo.

storia del Reiki tempio kuramaLa svolta

Diventò uno dei massimi esperti e praticanti di Kiko del suo paese e poi avvenne la svolta: durante un ritiro spirituale prolungato nel tempio sul sacro monte Kurama, dopo 21 giorni di digiuno e meditazione, all’improvviso percepì il fluire di un’energia nelle sue mani nettamente diversa dalla sua, si rese conto subito che non si trattava del suo KI ma che stava fluendo l’Energia Universale per la quale era semplicemente un canale. La storia del Reiki comincia: Usui iniziò subito a sperimentarne gli effetti prima su se stesso, poi su amici e familiari, comprendendo che si trattava proprio del Reiki, di quell’Energia Universale che tiene in equilibrio tutte le altre.

Constatando che accelerava il processo di guarigione di moltissimi disturbi a tutti i livelli (corpo, mente e spirito) e dati gli enormi benefici che ne derivavano sentì ben presto il bisogno di renderlo accessibile e diffonderlo a tutti mettendo a punto un modo per ridonare alle persone quella capacità innata e dimenticata di riequilibrarsi con le proprie mani (l’attivazione). Nacque così il “metodo di guarigione naturale di Mikao Usui” (Usui Shiki Ryoho).

Il metodo originale

L’insegnamento di Usui differiva in modo notevole dal Reiki praticato oggi in molte scuole in quanto era concepito come un vero e proprio cammino di crescita spirituale e non solo come una tecnica utile per la guarigione ed il benessere psico-fisico. Il suo metodo mirava anche al rafforzamento del senso della presenza e della consapevolezza con lunghe meditazioni e gli allievi apprendevano la tecnica in modo molto intuitivo. Per Usui la pratica costante del Reiki favoriva sopratutto l’armonia, l’equilibrio e la disciplina interiore, il maggior contatto ed ascolto di sé…aveva lo scopo spirituale di riavvicinare il praticante alla realizzazione di Sé stesso: ampliando lo sguardo favoriva il riconoscimento della natura spirituale dell’uomo.

La scuola di Usui

Nel 1922 Usui diede vita all’Organizzazione del Metodo Reiki di Usui (Usui Reiki Ryoho Gakkai) di cui fu il primo presidente, teneva seminari per l’apprendimento dei vari livelli in cui aveva suddiviso didatticamente il suo Metodo di guarigione naturale e aprì a Tokyo una clinica in cui offrire trattamenti di Reiki. Molti furono coloro che vollero sottoporsi ai suoi trattamenti, compiendo anche lunghi viaggi e aspettando per parecchio tempo il loro turno di riceverli così come iniziò ad avere un numero sempre maggiore di allievi.

Nel settembre 1923 il terribile terremoto di Kanto portò grande distruzione nella città di Tokyo, ci furono numerose vittime ed un elevato numero di feriti, Usui e i suoi collaboratori non esitarono e cominciarono subito a curare moltissime persone. Diventò rapidamente noto, ricevette inviti da numerose città del Giappone, nel 1925 la sua clinica divenne addirittura troppo piccola e così decise di trasferirsi a Nakano dove realizzò una clinica più grande e capiente.
Il governo conferì a Mikao Usui la rara onorificenza Kun San To, un riconoscimento dell’imperatore per i suoi meriti, per essersi distinto nella cura dei malati. Mentre si trovava a Fukuyama si ammalò (ebbe il suo terzo ictus) e, il 9 marzo del 1926, morì ad appena 61 anni dopo aver già formato circa 2000 allievi e 14 insegnanti in soli 4 anni.

hayashi takata allievi di usui - storia del Reiki

Dopo Usui

Dopo la morte di Usui Chujiro Hayashi, suo allievo e medico della Marina Militare giapponese, aprì una propria scuola ed una Clinica Reiki dove si ricoverò nel 1935 Hawayo Takata, una giapponese residente nelle Hawaii tornata in patria per curarsi. Contro ogni aspettativa dei medici guarì dal suo male e decise di fermarsi per imparare il Reiki ed aiutare Hayashi. Rimase naturalmente “folgorata” dal Reiki e diceva spesso: “fate Reiki, fate Reiki, Reiki e Reiki, poi capirete!”.

A volte il Reiki è criticato da chi non l’hai mai conosciuto, da chi non può comprendere, visto che non lo pratica e sperimenta, quanto grande e semplice sia questa splendida tecnica!

La versione “occidentale” del Reiki

Tornata nelle Hawaii la Sig.ra Takata iniziò ad operare come guaritrice naturale e fu successivamente raggiunta da Hayashi che nel 1938 la iniziò all’insegnamento… fu così che divenne la terza insegnante nota nella linea di successione di Usui ed il Reiki iniziò ad essere praticato fuori dal Giappone.

Vivendo negli USA dovette relazionarsi con un mondo ostile alla sua cultura di origine: erano gli anni della seconda guerra mondiale, anni in cui gli USA e il Giappone erano nemici senza contare che, in un paese puritano come gli Stati Uniti, la religione buddista non era ben vista. Decise di mantenere un profilo molto basso e probabilmente per questi motivi iniziò a raccontare una storia del Reiki alternativa: una falsa storia di Usui “occidentalizzata”, affermando che fosse un monaco cristiano e che aveva studiato in università occidentali. Finita la guerra divenne una celebre guaritrice, viaggiò negli Stati Uniti e in altre parti del mondo, insegnando e curando.

Trovandosi immersa nella cultura occidentale, modificò in parte gli insegnamenti ricevuti eliminando tutto ciò che era molto giapponese e non strettamente inerente alla tecnica ed introducendo i trattamenti e gran parte delle posizioni standard usate ancora oggi, da questo momento in poi si ha una frattura definitiva con il Reiki delle origini.

L’affermazione a livello mondiale

Nel 1970 iniziò ad addestrare altre persone al livello Master, come volle chiamarlo lei, e fu così l’unica maestra di Reiki conosciuta in occidente fino al 1976. La Takata aveva lasciato un ultima regola molto giapponese per la quale solo il capostipite potesse fare nuovi insegnanti e così nel 1980, alla sua morte, si contavano solo 22 insegnanti che in seguito si riunirono per toglierla. Furono introdotte modifiche successive in base al progredire dell’esperienza pratica e prese così forma una tecnica che per la sua semplicità oggi ha potuto affermarsi in tutto il mondo.
Da allora il Reiki ha avuto una corsa inarrestabile, ed in poco più di 30 anni si è diffuso in tutto il mondo, entrando negli ospedali, nelle ambulanze, nelle scuole…praticamente ovunque.

Per iscrizioni, ulteriori informazioni o per richiedere corsi di Reiki Metodo Usui di tutti i livelli e per tutte le età nella propria struttura inviare una mail a segreteria@reikiespirito.net

Condividi:
codice